Feugiat nulla facilisis at vero eros et curt accumsan et iusto odio dignissim qui blandit praesent luptatum zzril.
+ (123) 1800-453-1546
clinic@qodeinteractive.com

Related Posts

085 42 12 977
+39 334 727 8024
Lun - Ven: 09.00 - 13:00 /15:30 - 19:30 Sab: Chiuso
info@diaitaetica.it
Title Image

Visita dietologica e Dieta personalizzata

Home  /  Servizi  /  Visita dietologica e Dieta personalizzata

Visita dietologica e Dieta personalizzata

La nutrizione clinica è una specialità dell’area medica finalizzata al mantenimento o al raggiungimento di un adeguato stato di nutrizione, attraverso interventi preventivi, diagnostici e terapeutici. Per questo in DIAITÆTICA la dieta personalizzata è il punto di arrivo di un percorso importante che ha inizio con la prima visita dietologica durante la quale la Dott.ssa Gabriella Bosco – Dietologa Clinica – effettua:

a 1
La visita medica
a 2
La valutazione antropometrica
a 3
La bioimpedenziometria corporea
a 4
Formulazione dieta personalizzata

Visita Medica

Come in ogni attività specialistica medico-chirurgica, anche la visita dietologica ha come momento imprescindibile la visita medica, che deve essere attenta e particolareggiata per permettere la valutazione quanto più possibile approfondita delle condizioni del paziente che si rivolge al medico.

La visita medica inizia con la raccolta dei dati anamnestici (anamnesi familiare, personale, patologica remota e prossima, eventuale terapie in atto) e la valutazione degli esami laboratoristici e strumentali portati in visione. Successivamente la Dottoressa esegue un accurato esame obiettivo completo, compresa la rilevazione dei parametri vitali di base (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, ossimetria ecc).

Momenti della visita dietologica e dieta personalizzata tra i servizi dello studio Diaitaetica a Pescara

La valutazione antropometrica

La valutazione antropometrica rientra nelle tecniche di impiego comune per la valutazione della composizione corporea. Si avvale della rilevazione di:

Peso

Altezza

Circonferenza Vita

Circonferenza Fianchi

Circonferenza Collo

Il rapporto tra peso e altezza (Kg/m2) ci fornisce l’indice di massa corporea (imc) o body mass index (bmi), indicatore di fascia corporea di appartenenza del paziente, ma non di composizione corporea.

Il rapporto tra circonferenza vita e circonferenza fianchi definisce la distribuzione del tessuto adiposo permettendo di identificare il distretto anatomico più interessato dall’accumulo di grasso e, di conseguenza, il rischio cardiovascolare. 

La circonferenza collo superiore ai valori normali ( cm 34 per la donna, cm 38 per l’uomo) è predittiva della Sindrome Metabolica.

Momenti della visita dietologica e dieta personalizzata in Diaitaetica a Pescara

La bioimpedenziometria corporea

La misurazione della impedenza bioelettrica corporea (Body Impedence Assessment o B.I.A.), è una delle tecniche attualmente più usate ed affidabili per la determinazione della composizione corporea. Essa fornisce

Pesco corporeo

Massa Grassa

Massa Magra

Grasso Viscerale

Acqua Corporea

Tasso metabolico basale

Si basa sulla misurazione dell’impedenza offerta dal corpo al passaggio di corrente elettrica (innocui segnali elettrici a bassa tensione). Il segnale così trasmesso, fluisce facilmente attraverso i liquidi (acqua) presenti nei muscoli ed altri tessuti (Massa Magra – Fat Free Mass, FFM ), mentre, a causa della scarsa idratazione del tessuto adiposo, incontra una maggiore resistenza attraversando i depositi di grasso (Massa Grassa – Fat Mass, FM).

Dal valore della impedenza corporea, tramite alcuni algoritmi e con l’ausilio di un computer, si risale al contenuto di acqua corporea, di massa magra, di massa grassa, ed al metabolismo basale del paziente.

Momenti della visita dietologica e dieta personalizzata in Diaitaetica studio medico a Pescara

Formulazione dieta personalizzata

Al termine della raccolta dei dati anamnestici, della valutazione degli esami laboratoristici e strumentali, dopo aver rilevato le misure antropometriche, eseguito la bioimpedenziometria corporea, registrate le abitudini alimentari del paziente (anche in relazione ad orari particolari di lavoro) attraverso una particolareggiata anamnesi alimentare, la Dott.ssa Gabriella Bosco, Dietologa Clinica, e la Dott.ssa Tamara Linfozzi, Dietista, elaborano in stretta collaborazione una DIETOTERAPIA PERSONALIZZATA che si basa sul FABBISOGNO ENERGETICO del paziente, risultante dal calcolo del metabolismo basale, dalla termogenesi indotta dagli alimenti e dal coefficiente di attività fisica (LAF) quotidiana e che, naturalmente, tiene conto di età, sesso ed eventuali patologie in acuto o cronicamente presenti e rispettive terapie farmacologiche.

Quando sottoporsi alla visita dietologica e iniziare una dieta personalizzata?

La dieta è un ATTO MEDICO, Pertanto bisognerebbe sempre rivolgersi ad un Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione. La visita dietologica e la dieta personalizzata sono consigliate a tutte le persone che desiderano fare un percorso di rieducazione alimentare con l’obiettivo di riconquistare un adeguato peso corporeo e/o scongiurare le complicazioni dovute a patologie quali: OBESITA’, IPERTENSIONE ARTERIOSA, CARDIOPATIE, DIABETE, DISLIPIDEMIE (ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia), GOTTA, INSUFFICIENZA RENALE, SINDROME DELL’OVAIO POLICISTICO, PATOLOGIE GASTROENTEROLOGICHE, MALATTIE REUMATOLOGICHE, nonché momenti particolari come gravidanza ed allattamento, recupero post-operatorio, disturbi alimentari quali anoressia, bulimia e binge eating. 

Dietologa Clinica

Dott.ssa Gabriella Bosco

Piacere di incontrarti! Sono la Dott.ssa Gabriella Bosco, Dietologa Clinica. Sono Laureata in Medicina e Chirurgia e ho scelto la Specializzazione in Scienze dell'Alimentazione. Promuovo in ogni paziente il corretto stile di vita come prima terapia utile ad assicurare lo stato di salute e benessere. Dopo la Laurea in Medicina e Chirurgia, con tesi in Pediatria, ho frequentato come medico volontario la Clinica Pediatrica e la Clinica Medica. Nel corso degli anni, grazie alla formazione e all’esperienza sul campo, mi è apparso in maniera sempre più evidente quanto stili di vita sconclusionati promuovano e complichino molte patologie, croniche o di nuova insorgenza, fino alla inabilità del paziente.